In questo manuale gratuito troverai tutti i consigli, gli esercizi e le spiegazioni per bloccare e eliminare per sempre (ed una volta per tutte) l’ansia da prestazione ed i conseguenti problemi sui rapporti sessuali!

Per scaricare il manuale sul tuo computer o visualizzarlo da smartphone/tablet clicca sull’immagine qui sotto.
Apri il manuale Stop Ansia

Che cos’è l’ansia da prestazione?

L’ansia da prestazione sessuale è una condizione che colpisce la coppia, sia la donna che l’uomo possono avere questo problema. Nella donna può portare ad una eccessiva “secchezza” che non permette la penetrazione ed invece negli uomini questa ansia può essere la causa di problemi e disfunzioni sia erettili che di eiaculazione precoce.

Come si affronta l’ansia?

Essendo una questione che nasce dalla propria mente, è molto dibattuto cercare di risolverla con l’impiego di medicinali e pillole (come tranquillanti e antidepressivi), in quanto anziché affrontare direttamente il problema, si cerca un metodo più rapido attraverso l’utilizzo di sostanze che a lungo andare potrebbero creare una dipendenza più di natura psicologica che fisica.

Esempio di ciò che si potrebbe essere indotti a pensare: “Oggi non ho preso il farmaco, sicuramente farò una figuraccia con la mia partner”.

Come avviene l’erezione?

L’erezione è un fenomeno sia fisico che mentale. Infatti l’eccitazione nasce nel cervello, attraverso stimoli erotici questa eccitazione permette la produzione di ormoni e stimoli biochimici. Tali stimoli inviano dei chiari segnali alla zona genitale che richiede un aumento dell’afflusso del sangue e in questo modo da il via all’erezione vera e propria.

Contrariamente a ciò che si potrebbe pensare il processo appena descritto avviene in pochissimo tempo per cui dobbiamo immaginarlo quasi come un’unico processo più che un insieme degli stessi.

Per mantenere l’erezione per tutta la durata del rapporto sessuale è necessario che l’eccitazione sessuale percepita nel cervello rimanga allo stesso livello o aumenti progressivamente fino a raggiungere il massimo.

L’ansia da prestazione sessuale può far calare il desiderio e l’eccitazione e di conseguenza può rovinare il processo di erezione portando anche a problemi quali l’eiaculazione precoce.

Ecco alcune conseguenze dell’ansia da prestazione:

  • Erezioni deboli
  • Erezioni non mantenute per tutta la durata del rapporto
  • Eiaculazione precoce
  • Difficoltà ad eiaculare e a sentirsi coinvolti
  • Senso di umiliazione e frustrazione

Cosa fare per affrontarla nel modo giusto?

L’ansia da prestazione sessuale deriva sicuramente da una condizione di stress (lavorativo o familiare) o a particolari traumi a cui una persona può essere stato soggetto durante l’arco di una vita (rapporti sessuali insoddisfacenti).

Questa ansia non è una malattia, di conseguenza non bisogna averne paura. E’ solamente una condizione mentale che in quanto tale può (e deve) essere cambiata visto che purtroppo mina in profondità (tra le altre cose) l’autostima e la sicurezza di un uomo.