Vai ai rimedi per l’eiaculazione precoce

Cipralex contro l’eiaculazione precoce: uso ed effetti collaterali

Secondo recenti ricerche scientifiche, una delle cause dell’eiaculazione precoce potrebbe essere il deficit di serotonina, il neurotrasmettitore delegato all’invio di segnali al cervello riguardanti il benessere psicofisico dell’essere umano.

Questo ormone regola infatti il sonno, il senso di appetito o di sazietà, l’aggressività, la termoregolazione corporea, l’ansia, l’appetito sessuale e molte altre sensazioni corporee collegate ai recettori neurosensoriali della serotonina.

Un minore livello di serotonina nel corpo, secondo gli studi medici che si occupano di disturbi sessuali come l’eiaculazione precoce, è alla base non solo di un malessere fisico e psicologico, ma anche di problemi legati alla sfera sessuale come le disfunzioni e, senza ombra di dubbio, anche la precocità eiaculatoria.

I recenti studi scientifici che motivano la precocità di eiaculazione con un deficit di serotonina hanno in qualche modo giustificato l’uso di farmaci inibitori selettivo della ricaptazione della serotonina, gli antidepressivi SSRI.

Cipralex: uso ed effetti collateraliQuesto tipo di farmaci – insieme ai triciclici, comunque considerati in maniera meno rilevante rispetto ai primi – risulta ad oggi efficace nel trattamento farmacologico dell’eiaculazione precoce, anche se i loro effetti collaterali spesso non giustificano i benefici di questa soluzione.

Come è noto, l’eiaculazione precoce può essere trattata sia a livello terapeutico e psicologico, con il sostegno psicologico da parte di un esperto in problemi psicosessuali, sia a livello farmacologico.


La terapia medicamentosa comporta l’utilizzo di medicinali antidepressivi come gli SSRI e, in situazioni più complesse o in caso di mancato miglioramento con il primo tipo di antidepressivi, l’utilizzo di farmaci triciclici che tuttavia presentano un rischio maggiore per quanto riguarda gli effetti collaterali.

Un medicinale attualmente impiegato per la cura farmacologica dell’eiaculazione precoce è il Cipralex, un SSRI antidepressivo considerato altamente efficace per questo disturbo.

Come tutti gli antidepressivi, esso viene utilizzato per il trattamento di disturbi di ansia generalizzata, fobia sociale, attacchi di panico, ed è molto utile nel trattamento della depressione per la sua alta selettività dell’inibizione della ricaptazione della serotonina.

La minore concentrazione di effetti collaterali rispetto ad altri farmaci di questo tipo e soprattutto rispetto agli antidepressivi triciclici, rende questo farmaco un antidepressivo tra i migliori in termini di cura della depressione e dell’ansia ma anche dell’eiaculazione precoce.

Effetti collaterali del Cipralex

Come è noto, gli effetti collaterali dei farmaci antidepressivi sono diversi, alcuni di essi anche molto gravi, tali da non giustificarne l’uso in caso di eiaculazione precoce di lieve entità o che possa essere curata con altri trattamenti, come la terapia psico-sessuale e le tecniche e gli esercizi volti a migliorare il controllo eiaculatorio ed il benessere sessuale.

Tra gli effetti collaterali, ricordiamo infatti nausea, sonnolenza e diversi effetti a livello gastrointestinale che possono essere più o meno gravi a seconda del dosaggio e della predisposizione corporea al disturbo.

La diminuzione della libido e soprattutto il ritardo di eiaculazione sono invece gli effetti collaterali su cui giocano il Cipralex e gli altri farmaci antidepressivi per offrire un migliore rapporto con il sesso in chi soffre di disturbi sessuali come l’eiaculazione precoce.

A questo tipo di terapia è possibile integrare anche delle terapie alternative, se ne parla approfonditamente nei manuali qui citati.

abx

Risolvi i tuoi problemi di eiaculazione precoce

Scopri come ho fatto dal durare meno di un minuto a letto ad essere in grado di avere rapporti sessuali di oltre mezz'ora senza assumere pillole o altri prodotti. Vai al metodo per ottenere rapporti lunghi e soddisfacenti.