Vai ai rimedi per l’eiaculazione precoce

Posizioni sessuali ideali per ritardare l’eiaculazione

L’eiaculazione precoce può essere contrastata anche a letto: questo significa che l’uomo deve essere pronto a rilassarsi ma anche che non deve avere paura di provare nuove posizioni, perché molte di esse possono addirittura aiutarlo a durare di più e, pertanto, sono in grado di rendere la prestazione sessuale soddisfacente ed appagante per entrambi.

In questo articolo vogliamo proporre alla tua attenzione una serie di posizioni che possono dare un piacere più lungo e più intenso, sia per chi soffre di eiaculazione precoce, sia alla parte femminile, che spesso è costretta ad accontentarsi di rapporti veloci e mordi e fuggi.

Nei rapporti sessuali – e questo il kamasutra lo insegna bene – esistono posizioni che stimolano di più l’uomo e meno la donna, o viceversa.

La postura classica, conosciuta come posizione del missionario, rappresenta una scelta caratteristica in quanto da un lato protegge da eventuali nuove sfide (che potrebbero risultare deludenti), ma dall’altro limita l’opportunità di esplorare se stessi e di manifestare la propria individualità e creatività.

Ed è proprio questo l’aspetto fondamentale per mantenere una relazione duratura: spesso è la monotonia a spegnere la passione e a causare problemi sessuali come l’insorgere precoce dell’eiaculazione.

Inoltre, bisogna considerare che la posizione del missionario stimola troppo i genitali maschili, ed induce quindi molto più facilmente (e molto più velocemente) l’orgasmo: per evitare che l’apice del piacere arrivi troppo presto, è bene evitare almeno per il momento questa posizione e concentrarsi su posizioni che garantiscano un minore o meno immediato coinvolgimento dei genitali maschili.

Le posizioni migliori per lui

Tra le posizioni sessuali che garantiscono un maggiore stimolo alla donna ed un minore stimolo all’uomo, con conseguenze molto interessanti per entrambi, ricordiamo:

  • Posizione amazzoneL’Amazzone: si tratta di una posizione che prevede per la donna un ruolo molto attivo, in quanto saranno proprio i suoi muscoli vaginali a controllare l’atto sessuale. L’uomo, invece, potrà rilassarsi e concentrarsi sul suo piacere senza dover gestire il coito, che avverrà in maniera diversa rispetto alle canoniche posizioni sessuali: la donna seduta sull’uomo, mettendo da un lato entrambe le gambe – da qui il termine “Amazzone” – controlla il rapporto decidendo ritmo ed angolo di penetrazione.
  • Posizione apeL’ape: in questa posizione, l’uomo è seduto o disteso sul letto con le gambe in avanti, mentre la donna gli è sopra, a cavalcioni, dandogli le spalle. L’uomo può guidare i movimenti della donna tenendo i suoi glutei, ma sarà sempre la partner femminile a gestire l’angolazione di penetrazione, ed il ritmo del rapporto. Questa posizione aiuta moltissimo la donna a raggiungere l’orgasmo grazie alla particolare profondità di penetrazione che tocca le pareti vaginali ed il famigerato punto G. Allo stesso modo, l’uomo sente un minore stimolo e questo potrebbe aiutarlo ad eiaculare meno velocemente.
  • posizione tigreLa tigre: questa posizione è particolarmente indicata per coloro che non vogliono proprio rinunciare al piacere derivato dalla posizione del missionario. Infatti, la posizione della tigre (detta anche posizione divaricata) è una variante della classica posizione del missionario, con la differenza che la donna inarca la schiena ed allarga le gambe, evitando che l’uomo senta uno stimolo troppo prepotente e che quindi, in questo modo, sia portato ad eiaculare quasi subito.

Trovi molte altre posizioni sessuali e tecniche per aumentare la tua durata a letto in questi manuali specifici sull’argomento.

Risolvi i tuoi problemi di eiaculazione precoce

Scopri come ho fatto dal durare meno di un minuto a letto ad essere in grado di avere rapporti sessuali di oltre mezz'ora senza assumere pillole o altri prodotti. Vai al metodo per ottenere rapporti lunghi e soddisfacenti.