Vai ai rimedi per l’eiaculazione precoce

Classificazione delle cause comuni di eiaculazione precoce

Disfunzione maschile tra le più diffuse, l’eiaculazione precoce è un disordine sessuale che al giorno d’oggi colpisce, in media, dal 25 al 40% degli uomini.

Si tratta di un problema da non sottovalutare, in quanto non solo crea enormi disagi psicologici ma spesso è anche motivo di interferenze nel rapporto emotivo con se stessi e con il partner.

Da un disturbo come questo, possono scaturire, alla lunga, altre problematiche di coppia che è difficile sradicare se non con l’aiuto di una corretta terapia psicologica, fisica o farmacologica.

L’eiaculazione precoce può essere determinata da cause differenti, di ordine organico o psicologico, anche se non sono affatto rari i casi in cui questo disordine sessuale è generato da cause sia organiche che psicologiche, spesso legate alla cosiddetta ansia da prestazione che colpisce un numero sempre maggiore di persone di sesso maschile.

Eiaculazione precoce: classificazione delle cause comuniDeterminare le cause specifiche dell’eiaculazione precoce di un individuo è un compito che spetta ad un esperto del settore: in questo caso un andrologo o un urologo, che sulla base di alcuni fattori individuali, come l’età, il momento di insorgenza del disturbo, le tempistiche di precocità eiaculatoria, la situazione fisica dell’individuo, sarà in grado di stabilire sia il tipo di eiaculazione precoce di cui il paziente soffre, sia le cause che hanno scaturito questo problema.

Stabilire con certezza l’origine di questo disturbo e verificare che le cause siano state di ordine fisico o psicologico (o di entrambi i tipi) è senza dubbio il primo passo verso una corretta diagnosi ma anche verso una terapia mirata, volta alla risoluzione definitiva del problema.

Le ragioni che possono provocare questo disturbo sessuale così temuto possono essere divise in due categorie: da un lato ci sono le cause di natura fisica e organica, e dall’altro quelle di tipo psicologico, etico o morale.

A questi fattori scatenanti si possono poi aggiungere altri elementi che possono combinare queste due cause, dove il paziente, inizialmente affetto da eiaculazione precoce a causa di problemi fisici, aggiunge l’ansia da prestazione, la distrazione, la sconforto, la mancanza di comunicazione con il partner, tutti fattori psicologici che hanno un forte impatto anche sulla terapia per la guarigione.

Le due cause principali delle eiaculazioni precoci

Le cause fisiche da cui scaturisce una eiaculazione precoce devono essere ricercate ed individuate dall’urologo: questo medico specializzato sarà in grado di determinare la presenza di agenti fisici ed organici alla base di questo disturbo, che spesso può essere causato da prostatiti, vescicoliti, uretriti, ipersensibilità del glande, frenulo corto, e molte altre patologie legate a problemi di natura vascolare.

Le cause psicologiche – che vanno invece ricercate e stabilite da uno psicoterapeuta, ancor meglio se da un sessuologo – riguardano soprattutto l’ansia a prestazione, una tensione psicologica molto comune tra gli adolescenti e gli uomini meno maturi, ma anche tra persone che non sono dotate di una grande autostima e che hanno la sindrome del pene piccolo. (Qui puoi leggere come con tecniche fisiche e psicologiche è possibile combattere l’eiaculazione precoce)

Lo stress e la tensione sono determinanti per la presenza di una sindrome di eiaculazione precoce: le cause psicologiche influiscono sul rapporto con se stessi e con il partner, rendendo difficile il dialogo, che dovrebbe essere alla base di una relazione felice e duratura, e della risoluzione di un problema così diffuso come l’eiaculazione precoce.

Risolvi i tuoi problemi di eiaculazione precoce

Scopri come ho fatto dal durare meno di un minuto a letto ad essere in grado di avere rapporti sessuali di oltre mezz'ora senza assumere pillole o altri prodotti. Vai al metodo per ottenere rapporti lunghi e soddisfacenti.